venerdì 9 gennaio 2015

TORTA DEI TRE BUCHI AL CIOCCOLATO E FRUTTI ROSSI




Venerdí pomeriggio, voglia di torta ma fisico ancora affaticato dalle feste.
Rinunciare? Eh no...
Io sono una di quelle persone con il pancino delicato ed il fegato che a spesso fa le bizze, quindi mi capita di frequente di cercare ricette leggere, cosí spulciando il web sono arrivata sul bel blog di Fragole a merenda dove ho trovato questa ricetta. Avevo giá visto quella originale in cups su diversi siti americani e l'avevo anche segnata, ma vuoi mettere la comoditá di trovartela convertita in grammi?  ^____^
5 minuti per pesare gli ingredienti , poco piú di mezz'ora di forno ed in meno di un ora ecco la torta pronta per merenda.
Mmmmh... Soffice e leggera, mica male!
Certo la mancanza di grassi e latticini un pochino si avverte, ma é davvero un buon compromesso tra golositá e linea/salute.



TORTA DEI 3 BUCHI AL CACAO E FRUTTI ROSSI

260g di farina 00 (io 200 di farina e 60g fecola di patate)
180g di zucchero (io 160g)
40g di cacao amaro
1 cucchiaino raso di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di aceto (io di lamponi)
5 cucchiai di olio di semi  (o di oliva delicato come ho fatto io)
200g di acqua fredda (io succo di frutti rossi)
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia o 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale in polvere ( io i semini di 1/4 di bacca)




Preriscaldare il forno a 180° e preparate uno stampo per loaf cake o di alluminio usa e getta imburrandolo e infarinandolo, il tipo da 4 porzioni andrá bene.

Setacciare insieme la farina, la fecola, lo zucchero, il sale ed il cacao.
Livellare la superficie delle polveri nella ciotola e con il dorso di un cucchiaio formare tre buchi, uno grande e due piccini.
Nel buco grande versate l'olio, in uno di quelli piccoli l'aceto e nell'ultimo la vaniglia.
É importante che il bicarbonato resti lontano dall'aceto fino all'ultimo, perché la reazione chimica deve avvenire proprio appena prima che il dolce venga infornato.
Nel mio caso ho usato aceto di lamponi per continuare sul fil rouge del profumo di frutti rossi, ma va benissimo qualsiasi tipo.
A questo punto manca un solo ingrediente, quello liquido. Nella ricetta originale si tratta di semplice acqua, ed e proprio questo insieme al fatto che non c'é traccia di burro o uova a rendere dolce questo molto molto leggero e adatto anche a chi ha problemi di colestero alto oppure di intolleranze alimentari.
Io ho scelto di caratterizzare il gusto del mio cake utilizzando del succo di frutti rossi, che con il cioccolato stanno benissimo, ma volendo si puo usare un altro gusto come l'arancio e mettere al posto della vaniglia delle scorze grattugiate per aumentare l'aroma... Insomma, potete davvero sbizzarrirvi.
Come si procede? Facilissimo.
Si prende una frusta a mano o un spatola, si versa tutto in una volta il liquido prescelto e si mescola velocemente il composto.
In pratica la tecnica é un pó quella che si usa per i muffins, si deve mescolare il meno possibile, quel tanto che basta ad amalgamare sommariamente il composto, ne risulterá un impasto grezzo e con qualche grumetto visibile, é tutto normale.
La cosa importante é che non ci siano grosse sacche di farina rimaste integre sottoforma di grumi piú grossi.
Per farvi capire, bastano una quindicina di giri di frusta per fare tutto.
A questo punto non resta che travasare la pastella nello stampo e cuocere il dolce per 30-40 minuti circa.
Dipende tutto dal vostro forno, il mio é elettrico e lo uso in modalitá statico, e mi sono serviti circa 36 minuti.
Una volta raffreddato sformarlo e glassarlo a piacere, oppure spolverizzarlo con dello zucchero a velo.
Nel mio caso ho fatto una semplice glassatura con 5 cucchiai di zucchero a velo ed uno di acqua.

Il sistema dei buchi che da il nome a questa ricetta é intelligente, ma a mio avviso non indispensabile, io ho preferito infatti setacciare il bicarbonato insieme alle polveri per distribuirlo meglio e far lievitare in modo omogeneo il dolce, basta poi aggiungere il cucchiaio di aceto e l'acqua subito dopo e procedere frustando come da ricetta ed é venuto perfettamente.
A voi la scelta quindi.

Spero che lo spunto vi piaccia, se ci provate fatemi sapere il risultato.

Baci come sempre,

Mucca

7 commenti:

Sabrina Fattorini ha detto...

Non conoscevo questo metodo.... Sembra facile, dovrò provarlo!!! Non sia mai che vedo sul web una torta al cioccolato e non la provo.... Sarebbe strano!

andreea manoliu ha detto...

Avevo fatto anche io tanto tempo fa un qualcosa di simile all'acqua, ma non sapevo di questa stria dei buchi e la ricetta era simile come l'hai fatto tu, setacciando il lievito con la farina. Sicuramente molto buono e leggero che ogni tanto ci vuole !

paola ha detto...

deliziosa,senza grassi,con il cacao ed i frutti rossi,quello che vorrei stasera,la faccio,speriamo,felice serata

Muccasbronza ha detto...

Sabrina, Paola, se la provate fatemi sapere!

Grazie Andrea :-)

Sabrine d'Aubergine ha detto...

Grazie per aver provato una ricetta di FRAGOLE A MERENDA! Questa è una delle torte più amate del blog: per la semplicità del metodo e la leggerezza... felice che sia piaciuta anche a te: Un caro saluto

Sabrine

Cioccolato e creme biologiche ha detto...

Non ho dubbi sul fatto che godere di questa torta.

Sabrine d'Aubergine ha detto...

Grazie per aver provato la "Torta al cioccolato senza burro" di FRAGOLE A MERENDA! Felice di vedere che è riuscita a perfezione anche nella tua cucina...
Per dirti grazie a modo mio, l'ho aggiunta alla pagina links del mio blog: spero ti faccia piacere:
http://www.fragoleamerenda.it/links/
Un caro saluto dalla mia cucina!

Sabrine d'Aubergine
FRAGOLE A MERENDA