martedì 2 ottobre 2007

Cornetti sfogliati


Per la serie “come passa i suoi pomeriggi liberi Mucca”…
Siiiiiiiii!!! Ho fatto i cornetti sfogliati !
In genere li faccio col metodo lento,doppia lievitazione ecc,ma oggi ho voluto provare il metodo diretto.
Sono venuti proprio bene,sono soddisfattissima di questa ricetta,peccato non avessi nemmeno un cucchiaio di nutella per farcirli o un uovo per fare un pizzico di crema pasticcera.
La consistenza della pasta era ottima e sfogliarla è stata una passeggiata.
Le dosi sono minime ma ci vengono una decina di cornetti di dimensioni standard (era una prova e non ho voluto sprecare un pacco intero di Manitoba) sembrano un po’ strane perché ho dovuto dividere la ricetta per 3.

335g farina
84g uova + un tuorlo e poco latte per la spennellatura
25g lievito
80g zucchero
30g burro
54g latte
54g acqua
85g burro per sfogliare

Setacciare la farina insieme al sale.
Sbattere leggermente le uova.
Sciogliere il lievito in acqua e latte e aggiungervi lo zucchero.
Impastare insieme tutti gli ingredienti unendo il burro solo alla fine,sbattendo bene la pasta fino a che non sarà + appiccicosa.
Mettere in frigo a riposare 45 minuti.
Stendere la pasta in un quadrato.
Prendere il burro per sfogliare, avvolgerlo nella carta trasparente e col matterello stenderlo fino a un mezzo cm di spessore quindi posizionarlo al centro del quadrato di pasta ed impacchettarlo.
Stendere la pasta in un lungo rettangolo e ripiegarla in 3 portando al centro una delle due estremità e ricoprendo poi con l’altra.
Si dovrebbe ottenere questo :


Mettere in frigo a riposare per 20 minuti e ripetere l’operazione per 3 volte (sempre facendo riposare la pasta).
Formare i cornetti e lasciarli lievitare fino al raddoppio del volume



Cuocere a 200° per 15/20 minuti.
Ed eccoli appena cotti


Pronti per l’assaggio….goduria…caldi caldi…

Questo è l’interno! peccato,con la nutella sarebbe stato fantastico!!!









21 commenti:

Nancy ha detto...

Questi cornetti sono una tentazione e non sembrano nemmeno difficili da preparare. Verrò spesso da queste parti a curiosare. Ciao Mucchetta :-)))

fragoladibosco ha detto...

Ciao Marika...ho letto tutta tutta la ricetta e devo dire..che SONO DA PROVARE ASSOLUTAMENTE!!!!!!
Ma non ho capito una cosetta:il panetto di burro da 85gr si "impachetta" solo la prima volta o tutte e tre le volte..quindi sarebbero tre dosi di burro da 85 gr l'una??

Muccasbronza ha detto...

Ciao Fragola :-)
no no,il burro si impacchetta solo la prima volta,quindi in tutto sono solo 85g di burro,il resto delle volte si stende la pasta in un lungo rettangolo e si ripiega in 3 come nella foto,si lascia riposare e si ristende e piega,il tutto per 3 volte. L'importante è stendere la pasta piano e con delicatezza in modo da non farla strappare e quindi provocare la fuoriuscita del burro. Detto così sembra difficile ma è facile,credimi :-)

fragoladibosco ha detto...

Grazie grazie grazie!!!!
Domani pome mi sa che li provo..:-)
Ho sempre il problema di non sapere cosa far portare come merenda all'asilo alla mia bimba di quasi tre anni..(evito merendine già confezionate ;-)) Baciotti
p.s. poi ti faccio sapere come sono venuti i cornettuzzi!!

Muccasbronza ha detto...

Ok :-)
anche io sono sempre in cerca di merende sfiziose ma sane per la mia sorellina (ina...insomma...c'ha quasi 18 anni!!!) infatti stasera le faccio delle tortine morbide marmorizzate,le posto domani

sunny79 ha detto...

anche per quella ona di sorella... (e diciamolo!!!!) e nn solo perché di anni ne ha 28... ;D

fragoladibosco ha detto...

Fatti fatti fatti!!!!!!
Squisiti è dir poco..sofficissimi..la casa "inondata" da questo profumo..mmmhhhhhhh...se ripenso alla sensazione che ho provato quando ho affondato i denti in quel cornettuzzo appena sfornato..:-@!!Mio marito è rimasto così :-0... non si aspettava che fossero addirittura meglio di quelli del panificio pur mantenendone le stesse "caratteristiche"..!!
Complimenti ancora Marika e grazie di aver condiviso questa ricettuzza!!baci baci!!

Micky ha detto...

Che belli questi cornetti,
e la ricetta sembra anche facile!
Giuro che li provo al più presto,
amo i croissant, penso che li farò con la marmellata di albicocche

sandra ha detto...

I cornetti sono cornetti!! C'è poco da fare... ;) belli e buoni.. brava!
untoccodizenzero

Franca ha detto...

ciao! io ho provato a farli e purtroppo non sono venuti un granchè perchè sono stata poco brava..si è rotto l'impasto d è fuoriuscito il burro..e poi sono rimasti poco lievitati.. cmq non demordo, riproverò!
Domandine: tutta farina manitoba oppure smezzata?
Inoltre, se volessi farli salati, che dici, cosa devo fare ?eliminare totalmente lo zucchero??.. li voglio rifare domani..

Anonimo ha detto...

ciao, che tipo di lievito hai usato?
Io li ho fatti e non sono venuti sfogliati, sono venuti quasi come di pasta brioche, comunque il sapore è buono e sono finiti subito!!!!

Muccasbronza ha detto...

Ciao,scusate se non ho risposto prima ma nn guardo quasi mai i vecchi post.
Allora,la farina di solito la smezzo con la manitoba,ma in questo caso avevo solo farina debole,per quanto riguarda il lievito uso il classicissimo cubetto di lievito di birra.
L'impasto è abbastanza sodo e si stende bene,riprova a farli e cerca di stendere la pasta piano piano,poi lasciala riposare anche 20 /25 minuti in frigo prima di ogni giro,più la pasta è fredda,più lentamente la stendi e minore è il rischio di romperla e far uscire il burro. Per la lievitazione se non hai un posticino caldo ti consiglio il forno spento ma tiepido,lasciali a lungo,e cuocili solo quando li vedi ben lievitati. A volte può capitare che ci voglia un secolo,ma tu resisti ;-)
fammi sapere se sono venuti!

Muccasbronza ha detto...

dimenticavo...io i cornetti salati non li faccio mai,quindi non saprei,mi spiace :-(

Bexiu ha detto...

Allora nn so se mai qualcuno leggerà mai quello che sto per scrivere ma lo devo fare giusto per fare in modo che la mia peripezia culinaria nn vada perduta e che magari qualcuno possa trarre un qualche insegnamento dalla mia incompetenza...allora..presa da un impulso suicida e autolesionistico ho deciso di provare la ricetta sebbene fossi certa e ripeto CERTA del mio fallimento ma troppo tentata dalla apparente facilità di esecuzione.
i guai sn cominciati già in fase impastamento,cosa pressochè assurda dal momento che il lavoro sporco era affidato al kitchen aid....la pasta era appiccicosa e impossibile da lavorare anche dopo parecchio tempo di lavorazione.così ho commesso il primo fatale errore: l'aggiunta di farina. Dopo la prima lievitazione la pasta era più malleabile ma troppo elastica da stendere, quindi nn potendo fare di meglio ho arrangiato un quadratone di pasta spesso una ventina di cm su cui ho adagiato il burro.Ora non riuscendo a decifrare perfettamente il termine "impacchettare" ho richiuso freneticamente il tutto ottenedo una montagnola decisamente consistente. Ho poi violentemente spianato, all'inizio con successo ma poi con delle fuoriuscite di burro che ve le raccomando....e così ho continuato perla seconda e la terza lievtazione ma demoralizzata per l'aspetto della pasta (una massa informe squartata e molliccia) presa da sconforto e rabbia ho preso la pasta, l'ho infilata nel kitchen ho aggiunto 2 cucchiai di farina e ho azionato il motore. A questo punto avevo una pasta lievitata burrosa le cui pieghe si erano però andate a far friggere. A quel punto il colpo di genio

Bexiu ha detto...

mi sono ricordata che sul blog profumo di lievito adriano parlava di un'altro tipo di piegatura o una roba simile che serviva ad aumentare l'alveolatura(bah)...ora ...nella mia situazione ogni rimedio possibile mi sembrava manna dal cielo quindi ho tentato alle maglio questo seconde pieghe, ho formato i cornetti li ho fatti lievitare e ho infornato...durante il quarto d'ora più lungo della mia vita nn sapevo che aspettarmi:sapevo che l'effetto sfogliato potevo scordarmelo ma comunque mi rimaneva un barlume di speranza: appena il timer ha suonato ho spalancato il forno e senza preoccuparmi delle posibili ustioni di 4° grado ne ho aperto uno e sorpresa...il risultato(decisamente soddisfacente visto lo svolgersi dell'impresa) è stato una specie di pasta brioches con l'interno del croissant,profumata e gustosa.A quel punto ho dato inizio ai cerimoniali trionfali...Allora cara mucca se con questa stoia ho guadagnato un po della tua compassione ti scongiuro di fornirmi una spiegazioncina dettagliata sull'impacchettamento e sui trucchi per evitarela copisa fuoriuscita di burro!!! un bacione

elisa ha detto...

ciao Marica mi chiamo elisa ho 18 anni e un bimbo di un anno e due mesi e va pazzo per i cornetti solo che nn posso uscire ogni mattina per comprarne uno... volevo sapere va bene anche il lievito pane angeli...? e poi c'è il burro apposta per la sfogliazione oppure posso usare il semplice burro... e poi ancora domande posso usare anche farina di tipo 00 fammi sapere al più presto grazie baci....

Anonimo ha detto...

ciao Marica mi chiamo elisa ho 18 anni e un bimbo di un anno e due mesi e va pazzo per i cornetti solo che nn posso uscire ogni mattina per comprarne uno... volevo sapere va bene anche il lievito pane angeli...? e poi c'è il burro apposta per la sfogliazione oppure posso usare il semplice burro... e poi ancora domande posso usare anche farina di tipo 00 fammi sapere al più presto grazie baci....

kriss ha detto...

MMMMMMMMMM che profumino!
Peccato che non ho in casa il lievito di birra altrimenti domani avrei subito provato questa ricetta.
Dovrò aspettare lunedì. Buona domenica a tutti e vi farò sapere come è andata.
Ciao
Kriss

Giorgia ha detto...

fantastici! li proverò, su consiglio di Ily, perchè sembrano proprio quelli che piacciono a me... forse ho trovato la ricetta perfetta... a breve ti farò sapere! bello il tuo blog, tornerò spesso!

Ilenia Salemme ha detto...

scusate l'ignoranza....cosa vuol dire impacchettare il burro????

Cihaipensatobene? ha detto...

solo una piccola domanda: a quante uova equivalgono gli 84gr. che hai inserito tu?
3 uova più un tuorlo?

grazie e complimenti per il blog. :D