sabato 2 maggio 2009

Quando il tortello di patata incontra l'asparago... è amoreeeee! ^___^


Eccomi qua, sfebbrare ho sfebbrato, la gola ancora mi fa male ed ho una vocetta nasale che da fastidio perfino a me... però sto meglio :-)
Quindi stasera vado a laorare in pizzeria che i soldini nel portafogli mi servono, tra meno di 20 giorni ho il compleanno del porcellino della zia e dell'Omo!!!

Come accennato nel post precedente stavolta vi posto i miei tortelloni di patata, che in genere sono fatti a forma di raviolo ma che io adoro in verisione tortello classico.
Li trovo fantastici perchè ti risolvono prazi e cene all'ultimo minuto, ti metti li una domenica bella tranquilla e te ne fai una bella quantità, poi li surgeli e li tiri fuori quando servono, stanno bene praticamente con ogni tipo di condimento.
Questi li ho fatti aggiungendo alla farcia anche del prosciutto crudo, perchè già sapevo che li avrei conditi con sapori che ben si accostavano, infatti l'Omo li ha assaggiati nella versione ai funghi e qui li vedete con asparagina selvatica (gentilmente fornita dalle scorribande del papo :-> ).

Per prepararli vi serviranno :

Per la pasta
250g farina
4 o 5 tuorli

Per il ripieno
200g patate lesse e schiacciate
50g parmiggiano reggiano
olio di oliva 3 o 4 cucchiai
1/2 uovo leggermente sbattuto
sale, pepe, noce moscata q.b.
50g prosciutto crudo tritato (facoltativo)

Per il condimento
asparagi selvatici
cipolla
olio di oliva
poco pepe

Preparate la pasta come vostro solito e stendetela il più sottile possibile, quindi lasciatela asciugare leggermente (non fatela seccare troppo o formando i tortelloni si spezzerà!) e poi tagliatela in quadrati tutti uguali di circa 5 cm di lato.
Preparate il ripieno mescolando insieme tutti gli ingredienti e poi diponete un cucchiaino di ripieno al centro di ogni quadrato di pasta.
Con un dito leggermente bagnato in un bicchiere d'acqua inumidite due lati del quadrato e quindi piegate a fazzoletto il quadrato formando un triangolo in cui verrà imprigionato il ripieno, sigillate accuratamente i bordi!
Girate il triangolo intorno a un dito e schiacciate i due vertici uno sopra l'altro per dare la forma al tortello che dovrebbe venire come potete vedere qui sotto


A questo punto potete conservarli in surgelatore diponendoli sopra un vassoio (non uno sopra l'altro ma in un unico strato) per congelarli, una volta gelati potrete toglierli dal vassoio e chiuderli nei sacchetti .
Se invece volete consumarli subito dedicatevi al condimento.
Spezzate a mano gli aspatagi selvatici riducendoli in pezzetti lunghi circa 1 cm, conservate soltanto la parte tenera e gettate via la parte che risulta legnosa (e in questo io e il papo siamo in disaccordo.... lui si mangerebbe anche lo zeppo rinsecchito perchè dell'asparago non si butta via nulla!!!).
Lavate gli asparagi ed asciugateli accuratamente.
Preparate un soffritto con la cipolla, se tende ad imbiondirsi troppo velocemente aggiungete un paio di cucchiai d'acqua e lasciatela stufare fino a che si sarà ammorbidita.
Unite gli asparagi e cuoceteli a fuoco dolce fino a che non saranno cotti ma ancora sodi, regolate di sale e unite appena un pizzico di pepe.


Nella ricette che vedete fotografata ho suddiviso gli asparagi, con metà ne ho fatto una crema per velare il piatto frullandoli con un goccio di acqua clada della pasta e un cucchiaio di panna (di quella da montare freschissima) l'altra metà invece l'ho usata per condire i tortelloni.
Se volete rendere ancora più saporito il piatto potete aggiungere al condimento prosciutto a listarelle saltato in padella e una spolverata di parmiggiano, ma noi amiamo il sapore degli asparagi selvatici e ci piace mantenerlo in purezza, a ognuno il suo ;-)
Ed ecco l'interno


Questo e tutto,
provate e mi saprete dire ^_______________^

baci come sempre...ma ancora brulicanti di piccoli e poco simpatici germi!

Mucca

13 commenti:

Federica ha detto...

Wow ti sono venuti benisssssimo! e chissà che buoni!!

fantasie ha detto...

Saranno una vera delizia... ma perchè una domenica non ne fai qualcuno anche per me?
Ricambio i baci (ma che i germini vadano a brulicare da qualche altra parte!)

Snooky doodle ha detto...

che belli! voglio propio provare a farli. non sono tanto brava a fare la pasta per questi sembrano buonissimi e mi piacerebbe preovarli. grazzie per la ricetta :)

Gaijina ha detto...

SEI UNA GRANDE SE DA MALATA RIESCE A FARE DI STI PIATTI, MI HAI FATTO VENIRE 'NA VOJA!!!!!

lelli ha detto...

Ma che spettacoloooooooooo
Devono essere buonissimi !!!
Eli

stella ha detto...

Adoro i tortelli, e la tua ricetta è fantastica! Ti sono venuti veramente bene, me li segno ;)

Lory ha detto...

Favoloso questo piatto. Complimenti.
Un abbraccio

Dada ha detto...

Buoooni i ravioli con le patate, fondenti e primaverili...

sly ha detto...

io invece ho ancora questa maledetta influenza che acchiappa alla gola!!!a casa mia ha fatto strage, ne siamo stati infestati in quattro ed i piu' deboli siamo stati io ed il maritino..uffi non ne posso piu'....ma appena guarita devo provare i tuoi tortelloni con patate perche' non li ho mai provati ed ho notato che sotto il piatto nella foto hai qualcosa anche tu di preso all'idea??!!!ciao ciao

Margot ha detto...

Ummmmmmmm, buono.
¿Stai mello?
Baci
Margot

manu e silvia ha detto...

Ma li hai fatti tu? sono perfetti!1 e chissà che buoni!!!
ci piace come devono stare asparagi e patate...bell'idea!!
un baicone

Rorò ha detto...

Chebrava che sei nel preparare i tortelli...Buonissimi!!!

Nadia ha detto...

O mamma che buoni che devono essere... li proverò senz'altro!!! BRAVAAAAAA!!!