venerdì 17 luglio 2009

Mucche,guai e comfort food...


Sarà capitato anche a voi di attraversare un periodo particolarmente stressante in cui avete voglia di dormire in continuazione e l'idea di uscire di casa non vi passa neanche per l'anticamera del cervello...bene in questi casi in genere nasce una voglia mostruosa di cibi particolari, morbidi e confortanti, che ci fanno sentire coccolati, ecco questo è uno di quelli che io preferisco.
In genere compro quasi sempre il risolatte già pronto nel bancofrigo del mio super , ma ieri mi è venuta voglia all'improvviso e qui da noi il giovedì i negozi sono chiusi così ho optato per la versione home-made che devo dire mi ha stupita, è ancora più buona!!!



La mia versione è all'amarena, ma volendo potete accoppiarlo al cioccolato per le vere golosone o mangiarlo semplice semplice per quelle che come me adorano il riso al naturale.
Vi posto la ricetta così potete provare :

250g di latte intero
250g acqua
150g di riso
80g zucchero semolato
1 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di amido di mais e 1 bicchiere di latte (circa 200ml)

Portare ad ebollizione il latte (tranne il bicchiere) insieme all'acqua, al sale, alla bacca di vaniglia incisa nel senso della lunghezza ed allo zucchero.
Cuocere il riso a fuoco basso mescolando spesso con un cucchiaio di legno per circa 20 minuti fino a che avrà assorbito tutto il latte e sarà diventato morbido ma non scotto.
Unire un bicchiere di latte in cui avrete sciolto la maizena e cuocere ancora un minuto per far addensare un pò il liquido.
Lasciar raffreddare e disporre nei bicchieri quindi porre in frigo per qualche ora.
Guarnire a piacere e servire.




E' possibile aromatizzare il riso con una stecca di cannella invece che con la bacca di vaniglia, entrambe le versioni sono deliziose ^_____^
Fatemi sapere se vi è piaciuta,
baci
Mucca

14 commenti:

Federica ha detto...

beh guarda solo a guarda mi piace!! e quindi me la segno!!

ranapazza65 ha detto...

Sicuramente buono, bravissima come al solito.da provare!! baci baci Anna

Edi ha detto...

A chi lo dici!! fosse per me ci sarebbero solo il letto e granite, gelati, mousse, yogurt....
Non ho mai provato a farlo in casa.. da leccarsi i baffi!!

nox ha detto...

Mucca ma che mi fai??? usi le amarene Fabbri??? hai mai provato quelle sotto spirito fatte in casa??' unisci la bontà e aroma forte dell'amarena a una buona dose di alcool che, in alcuni momenti leggermente depressivi, male non fa...

Sofy ha detto...

buonissimissimo!!!complimenti per il blog!!!mi sto appuntando parecchie ideuzze!

Betty ha detto...

deve essere buonissimo gnamgnam...

Nina's Recipes ha detto...

Beautiful pictures!

Luca and Sabrina ha detto...

L'idea della stecca di cannella ci piace molto, sarà che è una delle spezie che più amiamo. E' proprio così, a volte si ha una voglia folle di cibi che ci consolino, quest'afa mostruosa ci sta togliendo le forze e abbiamo solo voglia di tornare a casa e rilassarci davanti al televisore a al ventilatore con qualcosa di goloso. Sei riuscita a realizzare una coppa sublime, siamo più che sicuri che sia deliziosa!
Buon fine settimana da Sabrina&Luca

Mary ha detto...

E' delizioso!

Ebe ha detto...

Provata oggi!! E' buonissima...
Mucca, una domanda ho trovato infondo la ricetta per la pasta di zucchero..devo coprire due torte dimensioni normali, mi sebra che sia da 26 il diametro..con le dosi segnate in fondo riesco a farle tutte e due? non riesco a regolarmi su quanta possa venirne :D
grazie in anticipo!

marifra79 ha detto...

A me capita spesso di sentirmi così.....deve essere una meraviglia....Complimenti
Ciao baci

Valeria ha detto...

davvero super comfort questa coppetta!! bella idea

NIGHTFAIRY ha detto...

Mi capita molto spesso ultimamente..il tuo risolatte mi farebbe proprio bene!Spero che ora il momento sia passato, un bacione!

laura ha detto...

ciao... l'ho fatto oggi,buonissimo,ma devo aggiustare il tiro con la cottura e poi non mi è rimasto bello cremoso,si è asciugato stando in frigo. qualche consiglio? ho seguito le dosi. complimenti per il blog. a presto. Laura.