giovedì 23 settembre 2010

Il succo di frutta della nonna


Stavolta una ricetta particolare dedicata ai nostalgici o a chi ha dei bimbi in casa ed è sempre alla ricerca di ricette sane ma buone.
Si tratta del succo di frutta "home made" ^_____^

Mia nonna lo faceva in campagna quando noi eravamo piccoli, ma il suo era più che altro un mangia e bevi, con dentro pezzettoni di frutta, questo invece è più liquido e adatto ad essere bevuto.

La ricetta è un ibrido fra quella di mia nonna e le informazioni che ho trovato on line, per provare vi serviranno :

1 kg di pesche (a me hanno regalato due secchi pieni di piccole pesche biologiche di varietà bianca con striature rosso intenso, per quello il succo è così rosato)
800ml acqua
350g zucchero
succo di 2 limoni
1 pezzetto di stecca di vaniglia (facoltativa)

Per prima cosa sbucciate le pesche e fatele a pezzettoni in una ciotola piena di acqua in cui avrete aggiunto il succo di un limone.
Una volta pronte le pesche mettete a bollire l'acqua con lo zucchero e i semi di vaniglia per creare uno sciroppo, una volta arrivato a bollore lasciate cuocere per 5 minuti in modo che lo zucchero si dissolva pefettamente.
Tuffate i pezzettoni di pesche nello scioppo e lasciate cuocere per una decina di minuti a fuoco medio (deve bollire dolcemente) , una volta terminata questa cottura frullate tutto con il frullatore ad immersione fino ad avere un succo liscio e senza pezzi di frutta.
Imbottigliate il succo in bottigliette precedentemente lavate e sterilizzate e tappate bene.
Inserite le bottiglie all'interno di una pentola capiente avendo cura di sistemare fra l'una e l'altra fogli di giornale per evitare che sbattano e si spacchino durante la cottura e riempite d'acqua.
Portate a bollore e lasciate andare per 30 minuti, in questo modo sarete certi di poter conservare il prodotto per 6 mesi (anche un anno, ma io preferisco consumarle prima).

Per me è diventato una droga...è da questa mattina che faccio pellegrinaggio dalla camera al frigo per berne un sorsetto... ghiacciato è ottimo!

Ho già preparato una bottiglia da regalare a mia cognata per i nipoti :-))))

Provatelo anche con altra frutta e fatemi sapere, il mio prossimo esperimento sarà succo alla mela....e cannella!

L'etichetta l'ho realizzata io stamattina , vi posto l'immagine in caso possa tornarvi utile.



Baci come sempre

Mucca

8 commenti:

Alice4161 ha detto...

Le nonne che donne meravigliose!!

ottima questa ricetta.

ciao

ranapazza65 ha detto...

Slurp ^_^le ricette della nonna sono le più buone!!da provare!!
Brava Marica
baci baci Anna

Laura di Macerata ha detto...

Una ricettina tanto semplice... e così speciale...

Elga ha detto...

Io lo preparo spessissimo per i miei figli, così almeno sono sicura di quello che ci metto dentro!

gloria cuce' ha detto...

MI hai salvata!!!!!
Devi sapere che i miei figli sono drogati di succo di frutta che io cerco di diluire con acqua ma ho sempre paura che in quelli che vendono ci sono troppo conservanti o altro e diluiti o no, dato che ne bevono in quantità industriali, ho sempre paura, perciò grazie mille. Anche perche odiano i frullati.Mah!!
Ciao Gloria

Mirtilla ha detto...

copiata subito!!!
mi sara'utilissima con il mio piccolo chef :)

Shamira Gatta ha detto...

Me li ricordo bene questi sapori, che nostalgia...

Mimì ha detto...

ciao muccabronza è la prima volta che becco il tuo blog, è davvero di un bel rosa e dev'essere sicuramente molto buono e soprattutto salutare, lo voglio provare ;)

p.s. se ti fa piacere vienimi a trovare nel mio blog. ciao