sabato 15 novembre 2008

La Dietorta e il pane di Mrs Grant...

LA “DIETORTA” DI MELE


Dietorta per due motivi…uno perché è tra le più dietetiche torte di mele che io conosca,e due perché effettivamente l’ho dolcificata col dietor!!!
Avrei voluto infornare le brioches,ma stasera andavo di fretta e mi sono orientata su una cosetta veloce e leggera (ehm…meglio così,perché sono in una fase del mese in cui i dolci sono come gigantesche calamite).
Gli ingredienti sono questi :

100g farina (349 kcal)
100g di latte parzialmente scremato (62 kcal)
250g di mele renette già mondate (99 kcal)
30g di dietor (mi ero dimenticata di inserirlo! per quanto riguarda la cottura si può cuocere,infatti sulle confezioni grandi di polvere,non le solite bustine,si trovano anche delle ricette. Ho sperimentato la crostata e devo dire che è proprio buona!)
1 uovo e mezzo (circa 100 kcal)
scorza di limone grattugiata (no kcal)
cannella in polvere (no kcal)
1 pizzico di sale (no kcal)
½ bustina di lievito per dolci (calorie trascurabili!!!)
zucchero a velo per spolverare (facoltativo)

Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi con un pizzico di sale.
Sbattere i tuorli con il dietor per un minuto e unire il latte a filo,aggiungere a cucchiaiate la farina precedentemente setacciata e continuare a sbattere per un po’.
Unire la scorza di limone grattugiata e mezzo cucchiaino di cannella in polvere.
Amalgamare all’impasto gli albumi montati a neve cercando di non smontarli troppo e unire alla fine le mele tagliate a cubetti.
Versare il composto in uno stampo quadrato da 22 cm di lato e cuocere a 180 gradi per circa 35 minuti.
Una volta sformato e raffreddato tagliare in 9 parti uguali e spolverizzare con un cucchiaino di zucchero a velo e cannella mescolati (facoltativo,infatti non l’ho calcolato nelle calorie).
Ogni porzione apporta circa 75 kcal, ragazze mie,meno di una barretta ai cereali…e ti puoi togliere la soddisfazione di un pezzetto di torta con il tè della merenda ^___^



IL PANE DI Mrs GRANT



Questo pane è fatto con un mix di farine integrali che ho comprato all'iper qualche tempo fa,l'avevo messo da parte per le chioccioline al miele,ma qui si sono messi tutti a dieta e così ho deciso di usarlo per panificare. Un altro motivo (non ultimo!) è che oggi sono andata a comprare due panini integrali al forno vicino casa ed ho speso quasi 2 euro!!! no dico,saranno mica tempestati di brillanti????
Se calcolate che mia madre mangia circa 120g di pane integrale al giorno tra pranzo e cena...
invece di acendere un muto ho pensato che fosse meglio accendere il forno ^___^
Volevo una ricetta veloce ed ho trovato questa su uno dei tanti libri che ho collezionato :
farina di farro spelta o farina integrale per pane 700g
1 cucchiaino di sale (circa 6 g)
lievito fresco 15g
1 cucchiaino di miele
600ml acqua tiepida
semi di sesamo o altri semi per spolverizzare la superficie

Si mettono in una ciotola il lievito con150 ml di acqua e il miele,si mescola per bene e si lascia a riposare per una decina di minuti finchè il composto sarà schiumoso.
Unire al lievito la restante acqua tiepida (tranne un goccio che servirà a sciogliere il sale),versare tutto nella farina e iniziare ad impastare. Unire il sale sciolto e continuare a impastare per un paio di minuti,la consistenza sarà molto liquida ed appicciosa,non preoccupatevi.
Trasferite l'impasto in una teglia del tipo da plum cake ( ve ne serviranno almeno 2) oppure in una quadrata da 26 cm di lato,coprite con un canovaccio umido e mettere a lievitare per un'oretta,fino a quando la pasta non sarà arrivata a circa mezzo cm dal bordo della teglia.
Cospargete la superficie con semi di sesamo e infornate a 200 gradi per circa 45 minuti.
Questo pane dura circa 4 giorni a grazie alla sua consistenza,ha infatti una mollica soffice ed umida.
Nel libro da cui ho preso la ricetta c'è scritto che è stato inventato nel 1944 da Doris Grant ed è diventato famoso per la sua semplicità e morbidezza,è ottimo coi formaggi e le insalate,buono anche tostato per la colazione.


E per finire :
Aggiornamenti su "Swappiamo???"

Dovete scusarmi per i link non funzionanti,cercherò di correggere al più presto.
Negli ultimissimi giorni si sono unite altre persone,siamo diventate circa 62 o 63.
I nuovi arrivati sono :

Gajina di
http://pensieriedolcezze.blogspot.com
Vincenza http://iodagrande.blogspot.com
Zagara http://ilprofumodizagara.blogspot.com
Matteo http://verdelime.blogspot.com
Antonia Gigante da Genova (no blog)
Valentina di http://chiododigarofano.blogspot.com
Elle di http://vegolosa.blogspot.com
Ilariacannella (no blog)
Bagussina
http://bagussina.blogspot.com
Giuly http://iraccontidiafrodita.blogspot.com/
Mariluna
http://viadellerose-miceli.blogspot.com
Anicestellato di http://lacucinadianicestellato.blogspot.com/
Giada di http://lacucinadigg.blogspot.com/

Natalia di http://gattifiliefarina.blogspot.com

Dovrei associare Astrofiammante al suo nome perchè si è accorta che non è stato segnalato...ma non so quale sia il nome (hai dimenticato di dirmelo ;-) )

Purtroppo tra commenti postati e lettere faccio spesso confusione perchè il + delle volte i nomi sugli indirizzi e-mail non corrispondono ai nick,quindi se vi accorgete di essere stati segnati due volte nell'elenco ditemelo.
All'inizio della prossima settimana posterò gli accoppiamenti, nel frattempo ecco qui il regolamento che molte di voi mi hanno chiesto

1) per la spedizione utilizzeremo il pacco ordinario da 7,00 euro,il peso massimo è di 20kg,quindi abbiamo un bel margine. Questo tipo di spedizione ci mette un pochino ad arrivare,quindi consiglio di spedire i pacchi non oltre il 15 di Dicembre,altrimenti non arriveranno in tempo per la notte di Natale. Ovviamente questo è un suggerimento,nulla vieta di servirsi del pacco celere 1 o 3,ma mi sembrava sciocco spendere milioni in spese di spedizione,specialmente visto che spediremo 2 pacchetti.

2) come già anticipato i pacchi da spedire saranno 2,la maggioranza ha espresso questo desiderio.

3) nel pacchetto ci dovranno essere necessariamente A) 1 ingrediente o un prodotto tipico delle nostre zone B) qualcosa preparato con le nostre mani appositamente per le nostre compagne di Swap.

4) Non voglio imporre limiti per quanto riguarda il budget,mi rimetto al vostro buonsenso ( e so che ne avete tanto ;-> )
Ovviamente ci sbizzarriremo e ci divertiremo un mondo per creare un dono che sia gradito alla nostra compagna,ma tenete sempre a mente che i tartufi bianchi di Alba al massimo se li può concedere Ranieri di Monaco,non certo Muccasbronza!!!
Io sono del parere che la cosa più bella sarà scoprire ed assaggiare quello che le altre avranno cucinato per noi,quindi non ci affanniamo troppo riempiendo i pacchi di cose comprate o costose,che ne dite? ^_____^

Bene! per stasera è tutto,
baci

Mucca

20 commenti:

Snooky doodle ha detto...

complimenti la torta di mela sebra buonissima anche se dietetica :) e il pane pure :)
Tanti augur per lo scambio di regale. Auguri per lo scambio di regale e un idea bellissima :)Dato che non abito in Italia ho deciso di non partecipare.

Matteo ha detto...

Che torta fantastica e anche il pane merita. Domanda su swappiamo: i pacchi devono essere 2 o quelle sono le opzioni?

Maya ha detto...

quel pane mi ispira proprio....!!! eheheh mi hai fatto troppo ridere con la battuta del Mutuo-forno!!!!
Ma allora ci siamo con lo swap!!!!
Wowwwwww
Sono d'accordo sul buonsenso... è inutile svenarsi..... poi si entra in un circolo vizioso di sensi di colpa.!!!!
Bacio

kristel ha detto...

Effettivamente poter mangiare una fetta di torta a 75 kcal é un'affare!! La terro' a mente.
Volevo fare una premessa. Come ti avevo spiegato nella mail abito a Parigi quindi cerchero' di trovare un pacco simile al vostro in Italia. Spediro' il pacco a inizio dicembre perché dal 17 al 25 scendero' in Italia per le feste. Appena avrai gli accoppiamenti avvisero' i miei compagni di swap.
Buona domenica! Bacioni!!

valina ha detto...

Il dietor intendi quello che c'è anche in bustina nei bar???ma io sapevo che nn si poteva cuocere...

la nanna ha detto...

Ottima idea la torta di mele! Quanto dietor hai usato?
Grazie :)

Chiara ha detto...

che forte questo blog!
salvato nei preferiti subito!

Muccasbronza ha detto...

Per Valina e la nanna :si,il dietor si può cuocere,una volta forse non era così ma oggi il sito dietor fornisce anche qualche bella ricettina in formato pdf da scaricare,dateci un'occhata ^__^.
Per questa ne ho usati 30grammi e viene bella dolce.

Per Matteo : i pacchetti saranno due :-)

Per tutte le altre bacioni :-****

astrofiammante ha detto...

ti ho mandato una email, per chiarire
il nick e il blog, grazie!

enza ha detto...

mucca abbiamo un problema.
vorrebbe unirsi anche natalia di gattifiliefarina.blogspot.com solo che le si è rotto il pc ed è in prognosi riservta a chiesto a me di fare da tramite, che ne dici, mando l'email di adesione?
purtroppo ho potuto mandare solo adesso il commento....fammi un ifschio sul mio blog se puoi

Lory ha detto...

Bella la torta il pane è spettacolare!!
Per il resto davvero brava sia per i consigli che per l'organizzazione!

unika ha detto...

la torta con il dietor non l'avevo mai provata....idea eccellente
Annamaria

Muccasbronza ha detto...

Nessun problema Enza :-)
basta che tu faccia da tramite,l'ho aggiunta!!!!

michela ha detto...

Bellissime sia la torta che il pane..ma hai usato uno stampo da plum cake o uno quadrato?

Muccasbronza ha detto...

Ho usato uno stampo quadrato da 22 cm li lato,di quelle che si usano per i dolci,ho fatto in questo maodo perchè non avevo due stampi da plum cake della stessa misura :-)

Elle ha detto...

bella la torta ( in sto periodo mi serve proprio qualcosina che non si aggrappi a tutta me stessa.. ovvero alla mia ciccia:-) ), il pane lo metto in produzione domattina ;-) Grazie!

SUSY ha detto...

Complimenti!!! E' molto interessante la torta, anche da me è periodo di dieta, ma ogni tanto qualcosa di dolce la vogliono.
Proverò questa tua ricetta con il dolcificante!!
Il pane ha un ottimo aspetto, fai bene a farlo tu.. con i costi attuali!!!
Io ormai sono due anni che non compro più il pane, lo faccio con il lievito madre!!
Ciao!!!

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

ottima idea da testare.
Hai mai provato a fare la torta di "nonna papera" cioè la classicissima Apple Pie americana? Nella mia esperienza quello che fa la differenza è il burrosissimo Flaky Pie Pastry per i deboli di cuore sostituibile con pasta brisè. Di sicuro altra grossa differenza viene dal tipo di mele americane (Granny smith e Cortland) e dal brown light sugar.
Sarei curioso però di sapere se hai testato la ricetta originale. Ciao
Mauro

Muccasbronza ha detto...

Si si, testata varie volte e con varie ricette, non tutto quello che preparo finisce sul blog ;-) beh alla fine mi sono fermata alla ricetta di Bo Friberg, mi piace sia la sua flaky che il ripieno. Secondo le mie esperienze una delle cose piu importanti é capire quanto intridere burro e farina, devono rimanere granellini di burro ancora interi grandi diciamo come un piccolo pisello, poi hai ragione tu la presenza del brown sugar da quel sapore che per noi é quasi sconosciuto, come di un caramellato con un fondo un pó di liquirizia dovuto alla melassa.